Isolamento poliuretanico a spruzzo: l’importanza della certificazione LEED.

6 febbraio 2018

Una soluzione che ti permetta di isolare in modo efficace ed efficiente la tua casa ottenendo un consistente risparmio energetico?

 

L’isolamento con poliuretano a spruzzo è la risposta a questa domanda.

Questa tecnica di coibentazione può essere sfruttata sia nel campo dell’edilizia industriale che in quello dell’edilizia civile ed i vantaggi di cui è possibile usufruire sono numerosi.

Nonostante l’ampia diffusione tuttavia non sono mai stati definiti a livello europeo degli standard qualitativi da rispettare: è proprio a fronte di questa esigenza che sono nati gli Standard di Certificazione LEED.

 

Poliuretano a spruzzo: una breve definizione.

 
Prima di descrivere nel dettaglio gli Standard di Certificazione LEED, credo sia opportuno descrivere brevemente il poliuretano espanso, le tipologie presenti sul mercato e i principali campi di applicazione.

Il poliuretano è un materiale plastico disponibile sia in forma rigida che flessibile utilizzato in diverse occasioni come isolante: viene impiegato per isolare frigoriferi, per l’imbottitura dei tetti, per realizzare la suola delle scarpe e molto altro.

Questa grande versatilità suggerisce che il poliuretano non è una sostanza tossica né per l’uomo e né per l’ambiente, in quanto può essere smaltito tranquillamente in discarica.

 

I vantaggi di utilizzare il poliuretano espanso a spruzzo.

 
Come sottolineato all’inizio, il poliuretano espanso viene impiegato frequentemente anche nel settore dell’edilizia.

La sua ridotta conducibilità termica permette infatti di ottenere elevati livelli di isolamento sfruttando spessori ridotti.

Il principale vantaggio associale all’utilizzo della schiuma poliuretanica a spruzzo come isolante è sicuramente la capacità di questo materiale di aderire a superfici di qualsiasi tipo, creando uno strato isolante continuo, fortemente legato alla struttura e privo di ponti termici.

Oltre all’isolamento termico il poliuretano a spruzzo favorisce anche l’isolamento acustico, non inquina l’ambiente, è compatibile con altri materiali edili, è leggero ed ha una maggiore durata nel tempo.

 

Poliuretano a spruzzo: la Certificazione LEED.

 
Gli Standard di Certificazione LEED nascono, come accennato nell’introduzione, dalla necessità di definire una normativa di riferimento.

L’ANPE, l’Associazione Nazionale del Poliuretano Espanso, si occupa di diffondere in modo accurato tutte le informazioni riguardanti le prestazioni e le applicazioni dei prodotti isolanti a base di poliuretano al fine di favorirne la diffusione.

In quest’ottica l’ANPE ha elaborato con l’aiuto di produttori ed applicatori le linee guida che stanno alla base della Certificazione LEED (Leadership in Energy Environmental Design).

Questi standard fanno riferimento alla norma En 14315-1/2 ed En 14318-1/2 sono da considerarsi come un mezzo per favorire la realizzazione di strutture sostenibili dal punto di vista sociale, ambientale ed economico.

 

Una certificazione sull’edificio .

 
Gli Standard di Certificazione LEED certificano il risultato finale: i prodotti coinvolti nel processo di miglioramento energetico sono considerati pertanto un “mezzo” per il raggiungimento del risultato finale.

È utile precisare che questi standard vengono abbracciati da coloro che realizzano isolamenti con poliuretano espanso a spruzzo in modo volontario.

Gli aggiornamenti applicati nel corso di questi ultimi anni hanno dato vita alla versione degli standard LEED v4, il cui obiettivo è garantire una maggiore flessibilità per fare in modo che questi standard vengano accettati anche a livello mondiale.

Questo aggiornamento delle linee guida prevede una checklist costituita nel seguente modo:

  1. Prerequisiti: sono necessari per ottenere la certificazione;
  2. Crediti: hanno carattere opzionale, vengono scelti da coloro che si occupano del progettazione e sono suddivisi in nove aree tematiche.

Mentre i Prerequisiti sono obbligatori per superare gli standard richiesti, i crediti sono definiti in base ai requisiti ottenuti.

Il punteggio finale, frutto della somma dei singoli punteggi raggiunti all’interno delle nove aree tematiche, definisce il livello di certificazione ottenuta.

I livelli previsti di certificazione previsti sono quattro:

  • CERTIFICATO: dai 40 ai 49 punti;
  • ARGENTO: dai 50 ai 59 punti;
  • ORO: dai 60 ai 79 punti;
  • PLATINO: più di 80 punti.

 

Un investimento ammortizzabile negli anni.

 
A dispetto di quello che la maggior parte delle persone possono pensare, la tecnica di isolamento con il poliuretano espanso a spruzzo prevede un investimento completamente recuperabile nel corso degli anni successivi all’intervento.

Il costo sostenuto per l’acquisto del materiale infatti viene ammortizzato attraverso il risparmio economico associato ai minori consumi energetici dell’edificio.

Dati ufficiali dell’ANPE sottolineano come ci sia un risparmio già nel primo anno successivo all’intervento e poi durante la vita della struttura, stimata di durata pari a 50 anni.

Come potete vedere l’obiettivo di ottenere una struttura sostenibile dal punto di vista sociale ed economico è più che raggiunto, così come il miglioramento dell’esperienza di coloro che abiteranno l’edificio.